Quando ci vuole ci vuole

by PalerLuca

Sono stato piu o meno zitto in questo periodo, ignorando un sacco di cose che veramente una persona intelligente e critica non dovrebbe nemmeno pensare, figuriamoci dire apertamente, al bar o ovunque si trovi.
Però il livello di follia paranoide che prende il tifoso interista in questi giorni sta veramente superando i limiti del consentito. L'interismo si sa è una fede che porta con se vari dogmi e comportamenti tipici, dalla critica sistematica a ogni singolo giocatore che veste la nostra maglia, all'esaltazione mista ad invidia di tutti gli altri. Acquisti altrui, allenatori altrui, l'erba del vicino è sempre piu verde.
Non so voi, ma anche se l'erba altrui fosse piu verde, io mi tengo volentieri l'erba nerazzurra, e guardo al MIO giardino, non a quello degli altri. 
Per riportare un po' di normalità in una tifoseria allo sbando, volevo esprimere qualche concetto basilare ma che comunque magari scritto nero su bianco torna ad affacciarsi ai neuroni stanchi e provati da una stagione disastrata e disastrosa.

Punto primo: LE TEMPISTICHE DEL MERCATO.
Ogni anno, ogni singolo anno, alla fine della stagione calcistica esistono 3 tipi di colpi di mercato:
 Il colpo anticipato, concluso a febbraio/marzo e sottoscritto a giugno appena si apre la finestra. Il colpo grosso, che si conclude entro la prima metà di luglio, frutto di contrattazioni lunghe e laboriose. E il colpo finale, che arriva quando la squadra è già in ritiro o addirittura dopo l'inizio del campionato.
Vedendo le tempistiche il dubbio sorge spontaneo: al di là di regole del FPF, di cui francamente mi interessa zero, che senso ha dilaniarsi in data 21 giugno per il mercato dell'inter? Volete dei nomi su cui fantasticare? i giornali sportivi ve ne sparano 10 al giorno, leggeteli. Volete un comunicato della società sul mercato? I comunicati ufficiali arrivano solo al momento delle firme. 
Diciamolo chiaro: i colpi di mercato seri si fanno dalla prima settimana di luglio alla fine di agosto. Sempre stato cosi e sempre sarà cosi, a prescindere dalle regole uefa sul bilancio.

Punto secondo: GLI ACQUISTI ALTRUI
Trovo francamente ridicolo dover dedicare un punto a qualcosa che nella nostra mente non dovrebbe esistere. Veramente basiamo il nostro calciomercato e le nostre date di acquisto di giocatori su quello che fanno gli altri? L'acquisto di Snejder, per fare un esempio, a giugno non sarebbe stato possibile e arrivò a campionato in corso. Gli affari migliori si fanno sempre verso la fine, per motivi di mercato che non serve nemmeno spiegare. Che senso ha pensare a quanti e quali giocatori comprano le altre squadre, di nuovo in data 21 giugno? Ogni squadra fa il suo mercato alla sua velocità e per sue esigenze.

Punto terzo: LA CHAMPIONS LEAGUE
Ora, su questo punto mi preme molto insistere. Finiamola, per favore, con la scusa, perdonatemi il termine, del cazzo che i giocatori, di nuovo il 21 di giugno, non vengono perchè non siamo andati in champions. Che non abbiamo appeal per nessuno senza la champions, che nessuno ci vuole perchè non giochiamo la stracazzo di champions. BASTA.
Non dovrei, ma ve lo spiego comunque. La champions league è una vetrina importante, è il massimo torneo mondiale a livello tecnico e la competizione calcistica piu dura del globo. Un giocatore può voler giocare la champions per due motivi: Ambizione personale, voglia di confrontarsi con i top e migliorare, oppure Soldi, perchè la champions permette di metterti in mostra in partite importanti e quindi strappare un contratto a una squadra piu forte o a sponsor piu danarosi.
Ora, quale di questi motivi può portare un giocatore a scegliere una squadra piuttosto che un'altra in base alla champions? La realtà vera è.....nessuno.
Un giocatore ambizioso veramente, che vuole diventare un top nel campo, vuole la champions per giocarla e vincerla. Squadre come Roma, Napoli, Siviglia, Benfica o le classiche outsider nord-europee/slave, fanno la champions. Hanno piu appeal di noi per un calciatore che la vuole vincere? Ovviamente no. Un Naingollan non lascia roma perchè vuole restare a roma e fare la ''bandiera'', non certo perchè l'inter non gioca la champions, perchè a Roma la champions la giochi ma non la vinci. E se il motore di un calciatore è l'ambizione....giocare in una squadra che vuole tornare al top, come l'inter, è meglio che giocare in una squadra che fa l'europa oggi ma non la vincerà mai. Ricordate Ibra e il suo ''meglio un uovo oggi che una gallina domani''?
L'altro motivo per cui un giocatore può voler fare la champion subito è monetario: giocare in champions consente piu visibilità e quindi più appeal agli sponsor personali del giocatore. Tali sponsor però pagano solo i top che sono veramente top. Ci sono calciatori che gestiscono la propria immagine e quindi hanno un ritorno immediato su sponsor paganti con clausole dipendenti dalla partecipazione in champions. Ma sempre piu spesso è la squadra a gestire l'immagine del calciatore, quindi è la squadra a guadagnare dagli sponsor di livello champions. Se il problema è monetario basta una clausola nel contratto: un'indennità-champions per un giocatore che viene all'inter e perde soldi dello sponsor per l'anno che fa fuori dalle coppe. Per le finanze di Suning una cosa simile non dovrebbe essere un problema.
Stiamo parlando dell'appeal di una società come l'INTER. L'unica italiana a vincere il triplete, l'ultima a vincere la champions league. Siamo fuori dall'europa da anni perchè il nostro patron ha deciso di smantellare e vendere. MA non siamo nel 1980. Siamo nel 2017, dove tutta la storia e le vicende societarie sono di libera consultazione. Un giocatore sa benissimo PERCHE' l'inter è fuori dall'europa da anni, perchè ci ritornerà molto presto, che progetto e che soldi ha a disposizione Suning. Manchester City e PSG sono nate dieci anni fa a malapena come potenze calcistiche e sono ancora molto indietro. L'inter ha blasone e storia. Nessuno dubita del Manchester United fuori dalla champions come capacità di attirare calciatori. Ibra stesso, con l'ossessione di giocarla, è andato a Manchester pur se era fuori dalla coppa.
Perchè dobbiamo dubitare della capacità dell'Inter attuale di attirare giocatori di livello? Credete davvero che preferiscano una Roma? un Arsenal? un monaco?, perchè queste sono in europa? credete che un giocatore non sappia che queste squadre la champions non la vinceranno mai? 
Ma io vi capisco, davvero, se come tifosi dubitate del blasone della vostra squadra, e la considerate una squadra allo sbando e allo sfascio, di terza fascia, è normale che a vostro parere i giocatori non ci vogliano venire.

Aggiungo una postilla a un articolo già lungo, per parlare di una mia fissa.
BASTA BASTA BASTA con CONTE! 
Conte è un allenatore che ha dimostrato e dimostra 100 volte meno di altri che vi posso elencare. Che è una persona di merda e un ex-gobbo. Ma non si tratta di partigianeria, si tratta di fatti oggettivi. 
Al momento ATTUALE non vedo prove concrete di questo ipotetico APPEAL che il suo parrucchino avrebbe sui giocatori top. Non ho visto nessun giocatore acquistato da Juve o Chelsea che sia andato li ''perchè c'era Conte''. 
Ranieri ha preso una squadra di dopolavoristi e ha vinto uno scudetto. Mourinho ha preso squadre che uscivano agli ottavi e le portava in semifinale di champions sicure, ha fatto vincere scudetti a squadre che non li vincevano da anni. Simeone ha fatto all'atletico i miracoli, tra scudetto, coppe e finali di champions.
Conte cos'ha fatto? Due scudetti alla juve, che valgono zero. Un quarto di finale di un europeo esaltato senza alcun motivo. Europeo vinto dal PORTOGALLO. Uno scudetto col Chelsea che palesemente era la squadra piu forte del torneo e che era fuori da tutto solo per scazzi con Mourinho.
Mettetevelo in testa. Conte non ha appeal internazionale nè sui giocatori. E' un allenatore che ha vinto, quanto e meno di altri. Avrei capito il dilanio su Simeone. Ma tra Conte e Spalletti, credete davvero che in europa non lo conosca nessuno? Che i giocatori non si informino su chi è e su cosa raggiunge? 
Mourinho all'epoca era il migliore in europa, eppure Snejder non voleva venire, Eto'o fu cacciato dal barcellona, Lucio era in svendita. Nessuno venne per l'allenatore. E se nessuno viene per Mourinho, figuriamoci per Conte.

Tornate alla realtà. E ricordate sempre, l'unica cosa che vi deve importare, mercato o non mercato, è sempre e comunque FORZA INTER

21/06/2017 Categories: Libero pensiero
©dopolavorointer.com
Rate this Content 66 Votes
You must sign in to this site to post comments.
Comments are closed on this post.


Seguici anche su

   


I Social ufficiali FC Inter

Inter TwetterInter FBInter YoutubeInter Instagram


 

 

desparentsautop.com

Consigli

per genitori al top!


desparentsautop.com/