La quiete dopo la tempesta

by L'Acutangolo

 

Mai nessuna notte è tanto lunga da non permettere
al sole di sorgere.


Paulo Coelho

 

 

Scorrendo i blog nerazzurri nel dopo Catania, ho notato come per molti la chiave di lettura dell’andamento pazzoide della partita sia stata nella formazione sbagliata schierata da Stramaccioni nel primo tempo.

Questa volta difendo le scelte del Mister.

In prospettiva White Hart Lane, con la formazione ridotta all’osso, ed alcuni titolari bisognosi di tirare il fiato, non esistevano alternative, se non marginali (tipo mettere Kovacic invece di Ricky, ma sono questioni di lana caprina), ma era assolutamente necessario far rifiatare quelli che avevano più minuti di gioco nelle gambe.

E poi, a dirla tutta, non condivido l’opinione diffusa che il primo tempo sia stato un disastro.

Se non avessimo letteralmente regalato i due gol con errori che non si vedono neanche in terza categoria, la partita sarebbe stata giocata alla pari, perché se è vero che il Catania ha fatto i primi 20 minuti alla grandissima (pagando però poi lo sforzo profuso, e le gare vanno gestite in 90 minuti), nella seconda parte del primo tempo abbiamo avuto più possesso palla con 3-4 situazioni dove se avessimo avuto più calma e maggior precisione nell’ultimo passaggio avremmo potuto fare molto male alla loro difesa.

Poi il secondo tempo ha purtroppo fatto vedere un’altra cosa.

E cioè che anche la campagna acquisti invernale è stata assolutamente inadatta a colmare le lacune della rosa nerazzurra.

La differenza di rendimento della squadra con l’ingresso di uno Stankovic quasi con le stampelle (ma con il piede che canta) e del sempre più sorprendente Palacio è stata troppo netta per non far pensare che fossero altri i rinforzi di cui avremmo avuto bisogno.

Per fortuna il gruppo è unito e difende il  lavoro del Mister (la rimonta e l’abbraccio di gruppo finale lo testimoniano inequivocabilmente).

Il terzo posto resterà una chimera, sia perché la rosa attuale non vale il Milan - con Milito e Samuel però sarebbe stato diverso – sia perché i rossoneri continuano ad essere “simpattici” ai fischietti.

Se però Stramaccioni dimostrerà di aver ripreso in mano la situazione dopo un periodo eufemisticamente confuso, possiamo guardare con fiducia ad un finale si stagione dignitoso, senza aspettarci miracoli, ma neanche crolli verticali.

Il valore aggiunto, quest’anno, resta ancora e solamente lui.

La prossima stagione invece sarà in mano a Moratti.

Purtroppo.

 

L’Acutangolo

04/03/2013 Categories: Commenti post-partita
©dopolavorointer.com
Rate this Content 0 Votes
You must sign in to this site to post comments.
Comments are closed on this post.



Seguici anche su

   


I Social ufficiali FC Inter

Inter TwetterInter FBInter YoutubeInter Instagram


 

 

desparentsautop.com

Consigli

per genitori al top!


desparentsautop.com/

 


 

Related Posts