Ipse Dixit (qualcosa diremo) - 2

di JulianRoss

 

 

LO STORICO PASSAGGIO DA FABBRICA A DLI

Dalla prima lettera del Profeta Al Rafah agli Esodati

"Operaie ed Operai, con coraggio avete affrontato questa lunga traversata del deserto, privi di pasta al forno, di polipo alla galiziana, con pochi chili di polenta taragna che alleviasse il vostro cammino; ma infine giungeste nella nuova casa, bella, libera, appetitosa. Nuove sfide vi verranno lanciate ma non temete perchè chi spezza questo capocollo con me non sarà esodato invano.

E poi compratelo sto centrocampista e attaccante di fascia, che servono, come profetizzai invano nel primo anno Dopo Iddu." (Le Freak So Chic)

 

Posso dire che Moratti è povero qui su DLI? O devo dire che è diversamente ricco? (Hector Scarone, in relazione alla nuova policy dei commenti su Fabbrica)

 

Che gazzarra... Parlare di calcio che resta uno degli argomenti più stupidi del mondo e non poter sparare un vaffanculo o un Chivu merda, non è per me.... (Defilato, come sopra)

 

L'AMORE PER I NOSTRI TESSERATI

Deliziosa la corsia di destra Zanetti-Cambiasso-Alvarez.
3 generazioni, 3 modi differenti di essere dannosi. (DocGonzo)

 

Mihajlovic: "Proverò a far piangere Mazzarri".

Capirai che fatica... (JulioCesare)

 

Sperando che la classifica gli dia sempre ragione.

Qui c'è tutto
Uno schifo come quello a cui assistiamo pressochè ogni domenica lo si digerisce solo coi 3 punti o comunque col massimo punteggio possibile e una dignità di squadra che abbiamo ritrovato

E' perfetto per la transizione ma ha una scadenza

lo sa Thohir e probabilmente lo sa pure lui

Mazzarri è la classica trombata schiacciachiodo quando devi dimenticare la tua ragazza/o ma non sei pronto per una nuova
Mazzarri è il classico colloquio che vai a fare per allenarti per quelli importanti
Mazzarri è lo spuntino in attesa della cena

Mazzarri è il post di Julian per cazzeggiare di altro mentre aspetti quello di Angelone

Vabbè avete capito (Kramer)

 

Atalanta, Schelotto twitta: "Certi treni passano una volta sola..."

Ecco appunto... allora sbrigati a sdraiarti sui binari (LeoZeppelini, prima del passaggio all'Inter)

 

CONSIGLI PER IL CINEMA

BORING

Il film è un falso documentario a basso costo. In Italia ha il titolo Borat - Studio culturale sull'FC Internazionale a beneficio della gloriosa squadra dell'Anzhi.

Il film segue Borat, un talent-scout Kazako stipendiato dall'Anzhi Makachkala attraverso la sua scoperta del mondo nerazzurro, visto il proficuo acquisto del centravanti più forte del mondo avvenuto qualche tempo prima - egli commette volutamente degli errori sulle differenze esistenti tra i centrocampisti in forza all'Inter e quelli di qualsiasi altra squadra, dicendo che alla fine il centrocampo nerazzurro è il più forte del mondo.

Il protagonista si innamora del gioco di Stramaccioni dopo aver visto Inter-Genoa e Udinese-Inter nella sua stanza d'albergo e promette a se stesso che l'Anzhi giocherà allo stesso modo e convince il presidente dell'Anzhi ad acquistare il centrocampo in blocco, Stankovic incluso.

Appare discutibile la traduzione del titolo in italiano, in quanto non vengono riportati errori di nessun tipo, cosa invece che contraddistingue il linguaggio utilizzato da Borat. La pellicola finisce con il presidente dell'Anzhi che muore di noia al 23 minuto del primo tempo di Anzhi-Rubin Kazan vedendo Gargano sbagliare il 132esimo passaggio. (Hendrik)

 

GLI ANEDDOTI DEI NOSTRI AMICI UTENTI

La mia Lei: 
"Mi accompagni dallo pneumologo?"

HaranBanjo:
"Certo gioia! (Cheppalle...)"

Arriviamo, lei entra, ed io aspetto in sala d'attesa.
Dopo 3 minuti, si apre la porta ed entra un altro paziente.

E' BONIMBA porca puttana!!!!

Lo abbraccio e scatta subito la foto ricordo dicendo entrambi Forza Inter.

Simpaticissimo

Esce la mia Lei, ed io mi eclisso osannandolo e ringraziandolo, non senza averlo avvisato:

"Roby se vai in bagno, quel Juve Merda l'ho scritto io." (Haran Banjo)

 

Allora, se non mi credete me ne sbatto, ma vi assicuro che l'ha detto sul serio e non per fare una battuta:
Compito di storia, che cos'è il Taylorismo.
E il Micio "il Taylorismo è quella teoria per cui l'operaio alla catena di montaggio fa passare delle cose sulle PASSERE e le MONTA. E se ci mette troppo non va bene." (La Mala)

 

DLI POESIA

LA PIOGGIA SU MAZZARRI (La pioggia nel pineto, Gabriele D'Annunzio)

Ascolta Eric. Piove
sulle teste del Meazza.
Piove su le di Vidic
scivolate sbadate,
piove su i Dodo,
ormai estinti,
piove sui Jesus,
divini,
su i Ranocchia fulgenti
di avversari soli,
su gli Icardi folti
di coccole aulenti,
Piove su i halcidangoli
possessipalli,
piove su la nostra panchina
ignuda,
su i nostri investimenti
leggieri,
su i freschi rinnovi
che le mani tue
legano,
su la favola bella
che ieri
t'illuse, che oggi m'illude,
o Aronica.

(Raskolnikov11)

 

Tifosotti di tutto il modo uniamoci!!!
Rendiamoci conto di dove stiamo andando con questa dirigenza
Incredibile che debbano giocare sempre gli stessi
Non può essere che dobbiamo bruciare investimenti come Cou
Impensabile andare ancora avanti in questo modo
Temporeggiare non serve più, non è più la soluzione giusta
A questo punto è arrivato il momento di agire

E' il momento di organizzare una protesta seria
Vediamoci un giorno e andiamo tutti insieme alla Pinetina
A quel punto la società non potrà più fare finta di niente
Possiamo far poco per far sentire la nostra voce ma quel poco dobbiamo farlo
Ora però, prima che la situazione precipiti ulteriormente
Riprendiamoci il posto che ci spetta in Italia e in Europa
Appiano, stiamo arrivando!!!!!!

(Pollofifo)

 

L'ANGOLO DELLA BUONA MUSICA

IL CAMBIASSO CANNONE (sulle note di La Donna Cannone, Francesco De Gregori)

Butterò
questo mio
enorme culo
in tribuna un giorno
giuro che lo farò
e oltre il nerazzurro di S. Siro
nella Pampa io volerò

Quando Cambiasso
d'oro e d'argento Moratti lo coprirà
senza passare per la Sede
l'ultimo assegno prenderà

In faccia agli “operai”
e ai vegetariani
la mia panza scintillerà
dalle porte di Appiano
il bilancio dell’Inter si sbloccherà
un applauso dei giapponesi paganti
lo sottolineerà
dalla bocca dell’Aggregatore
una canzone esploderà

E con le mani assegno
per le mani ti prenderò
e senza dire parole
nel mio borsello ti porterò
e non avrò paura
se non sarò magro come dici tu
e voleremo a Buenos
in buonuscita
non torneremo più

E senza fame e senza sete
e senza maglia e senza rete
scapperemo via

Così il Padrino Cambiasso
quell'enorme assegno intascò
tutto solo verso l’Argentina
se la filò
tutti chiusero gli occhi
l'attimo esatto in cui sparì
altri giurarono spergiurarono
che era stato lento anche quel dì

E con le mani assegno
per le mani ti prenderò
e senza dire parole
nel mio borsello ti porterò
e non avrò paura
se non sarò magro come dici tu
e voleremo a Buenos
in buonauscita
non torneremo più

E senza fame e senza sete
e senza maglia e senza rete
scapperemo via

(Gnappetto)

 

09/09/2015 Categories: Ipse dixit
©dopolavorointer.com
Rate this Content 20 Votes
You must sign in to this site to post comments.
Comments are closed on this post.



Seguici anche su

   


I Social ufficiali FC Inter

Inter TwetterInter FBInter YoutubeInter Instagram


 

 

desparentsautop.com

Consigli

per genitori al top!


desparentsautop.com/

 


 

Related Posts