Inter Atalanta. Le pagellonze

di Jon Bon Jovi

Handanovic: Si esalta sui tiri, forti ma centrali, nel primo tempo. Assiste alla traversa di Denis e, senza colpe, al primo gol di Bonaventura. Nel finale lo salva Jonathan, ma lo sloveno viene poi superato per la seconda volta da un colpo di testa fiacco e centrale, ancorché da distanza ravvicinata, di Bonaventura. Rigido. Voto 5,5

Campagnaro: Qualcuno dovrebbe ricordargli che non è stipendiato né dalla federazione argentina né dall’Atalanta. Regala palloni agli avversari in quantità industriale, creando parecchi problemi ai compagni di reparto. Giustamente sostituito. Infiltrato. Voto 4,5

Ranocchia: Prestazione discreta, soprattutto nel secondo tempo. Limita Denis e si fa valere nel gioco aereo. Positivo. Voto 6

Rolando: Reattivo sulla respinta centrale di Handanovic, i pericoli raramente provengono dalla sua zona. Affidabile. Voto 6

Jonathan: Partita pazzesca, soprattutto alla luce dell’amaro e immeritato epilogo. Il brasiliano nel primo tempo si limita a presidiare la fascia, ma nella ripresa impegna Consigli, coglie una traversa clamorosa con delizioso colpo sotto e serve a Palacio un pallone che poi, deviato, termina sul palo. Rimanda la sconfitta con un salvataggio provvidenziale sulla linea di porta, ma poi perde Bonaventura che colpisce da due passi. Thrilling. Voto 7

Guarin: Due tiri insidiosi e una gran traversa, oltre all’assist per Icardi. Essenziale la sua partecipazione alla manovra offensiva. Si eclissa nel finale convulso. Sfortunato. Voto 6,5

Cambiasso: 60 minuti in apnea, con posizionamenti errati e scarsa incisività. Sostituito da un Mazzarri visibilmente deluso. Assente. Voto 5

Hernanes: Inizia benissimo, poi smarrisce la posizione. Nel secondo tempo gioca da regista, dalla sostituzione di Cambiasso in avanti. Al 93° serve a Nagatomo il pallone del pari, che gioverebbe poco alla classifica ma eviterebbe una beffa totale. Sballottato. Voto 6

D’Ambrosio: Efficace la sua fase difensiva, meno brillante l’apporto in attacco. Fallisce una buona occasione con un destro innocuo. Paga la condizione atletica non ottimale e viene sostituito da Nagatomo. Rivedibile. Voto 5,5

Palacio: Si muove moltissimo e prova a far ‘uscire’ un centrale dell’Atalanta, ma i bergamaschi gli lasciano pochi spazi. Una combinazione con Jonathan porta ad uno dei 4 ‘legni’ colpiti dall’Inter. Troppo poco per meritare la sufficienza. Inoffensivo. Voto 5,5

Icardi: Su splendido filtrante di Guarin prova a servire il compagno di reparto, ma senza esito. Bella la rete, sempre su assist del colombiano, con dribbling e tiro secco nell’angolo. Nel secondo tempo è più sfortunato che colpevole quando trova la deviazione di un difensore e il palo. Semi-killer. Voto 6,5

 

Poi

Alvarez: Lui e Nagatomo rendono la fascia sinistra il regno del caos. Inguardabile. Voto 5

Nagatomo: Si presenta con un ottimo numero, poi evidenzia gli ormai noti limiti tattici. Spreca con un assurdo cross la chance per il pareggio. Confusionario. Voto 5

Kovacic: La marcatura saltellante sull’esterno è roba da MaiDireGol, fortunatamente Jonathan rimedia all’errore del croato. S.v.

 

Mazzarri: L’Inter soffre il buon avvio dell’Atalanta, poi prende nettamente il sopravvento e meriterebbe una vittoria con ampio scarto, invece rimedia la seconda sconfitta stagionale interna. Un paradosso, se consideriamo la mole di occasioni sciupate, il numero pazzesco di conclusioni terminate sulla traversa o sul palo. Gli posso imputare la scelta di un pessimo Alvarez al posto di Kovacic, per sostituire Cambiasso. Più sfortunato che colpevole. Voto 6

23/03/2014 Categories: Commenti post-partita
©dopolavorointer.com
Rate this Content 8 Votes
You must sign in to this site to post comments.
Comments are closed on this post.



Seguici anche su

   


I Social ufficiali FC Inter

Inter TwetterInter FBInter YoutubeInter Instagram


 

 

desparentsautop.com

Consigli

per genitori al top!


desparentsautop.com/

 


 

Related Posts