I miei Inter-Juve

by Mister X

Con il derby d’Italia alle porte, il primo dopo anni a contare qualcosa per la classifica, un piccolo antipasto ci vuole. Negli ultimi anni la partita aveva un valore solo in sé stessa, troppo ampio il divario di giocatori e di classifica, non solo tra le due squadre ma di tutto il torneo. Inoltre, lo scontro avveniva sempre nelle fasi iniziali del girone, con tanto tempo per recuperare una sconfitta eventuale per entrambe. Ci si giocava "solo" la faccia. Quest'anno però è una gara importante per tutti e per tutto.

Ognuno ha i suoi ricordi negli scontri con la vecchia signora, ecco i miei migliori 5.

Via il dente via il dolore.... campionato 2001-2002. L'Inter viene da un anno disastroso, ha un nuovo allenatore e un impianto di gioco solido. Siamo solo a ottobre ma l’atmosfera e caldissima. Quella partita fu l’emblema di quello che sarebbe stato il torneo. Una gara nervosa, cattiva, scorretta a tratti. Con un Inter superiore per occasioni e una Juve che si aggrappava a un gioco al limite del regolamento, da un retropassaggio preso con le mani a una rissa in campo con doppia espulsione dopo un rigore dubbio battuto da Del Piero (i rigori dubbi di Alex sono un po' la costante di questi incontri). L Inter, messa sotto a 15 minuti dalla fine, trova nel finale il gol del pareggio che sul campo attribuiamo tutti a Francesco Toldo. Raggiunti al 95' da un gol del portiere, una gioia che sa di karma. Purtroppo, il finale di quel torneo lo conosciamo, di karmico avrà ben poco.

Rimaniamo nei ricordi dal gusto amaro, campionato 1997-1998. Avevo iniziato da poco a seguire il calcio seriamente. Il mio idolo era Walter Zenga, un portiere supereroe, e ci ero rimasto malissimo dopo il suo passaggio alla Samp. Dopo il 94 inizio a seguire di più le partite, le cavalcate dell’Inter in coppa UEFA, la vittoria e poi la sconfitta con lo Shalke 04. Ma il 1997-1998 è il primo torneo che seguo gara per gara, e la prima volta in cui capisco come funziona il calcio in Italia. L’esaltazione per Ronaldo, la cavalcata in campionato, i gol di Moriero, gregari che diventavano campioni della giornata, tutto si scontra con una squadra a strisce bianche e nere, che gara per gara vince sempre con favori ed episodi dubbi. Il gol negato all’Empoli la giornata precedente apparecchia uno Juve Inter che rimarrà storico nonostante il revisionismo anche recente. La prescrizione è un termine che riguarda la Juventus e il doping, non altro. Quell’anno fu la prima volta in cui capii cos’era l’odio sportivo e non, la prima volta che tifai "Contro" qualcuno nella finale di Champions con il Real. Ma quell’anno ci fu anche un ricordo positivo: ero ancora piccolo e fino a quel momento leggevo i gol "a fumetti", riproduzioni disegnate dei gol di giornata, e inter Juve era sempre una sconfitta, sempre un gol degli altri disegnato. Nel 1997 su quel giornale ci fu un gol diverso. Il gol di Inter Juve 1-0, Djorkaeff su assist di Ronaldo. La prima volta in cui sentivo che la mia squadra era più forte e che avrebbe vinto. L’ultima partita dell’infanzia prima della realtà brutale dell’età adulta arrivata nella sfida di ritorno.

Un Inter Juve memorabile in tutto e per tutto è ovviamente quella del 2010, in cui i ruoli si ribaltano. L Inter di Mourinho sta lottando su ogni fronte, la Juve è in crisi nera fuori da tutto e zeppa di problemi tra giocatori bidoni, cambi di allenatori e gestione pessima. Nonostante l’Inter sia molte volte superiore a quella Juve, i bianconeri pur in 10 per più di metà gara danno sfogo alla storica rivalità per mettere i bastoni tra le ruote nella corsa scudetto. A 15 minuti dal termine la gara è in parità, ma quella squadra non è entrata nella leggenda per caso. Un gol capolavoro del miglior terzino del mondo sblocca il risultato e carica l’ambiente ancora di più. L Inter era ancora dietro in classifica, la Roma avrebbe prolungato ancora la tensione vincendo il derby con la Lazio il giorno dopo, ma quell’Inter-Juve, dove nemmeno i rivali storici poterono nulla contro il colosso, diede la certezza che non avremmo più perso.

Questi sono i miei Inter Juve più emotivi, più memorabili nella mia vita di tifoso.

Magari ciascuno di voi ne ha molti altri.

Ma ripensandoci, anche includendo le gare a Torino, noto un filo conduttore.

La Juventus ha le sue vittorie più memorabili con noi basate su episodi dubbi, strani o semplicemente scorretti, su rigori non dati o dati a seconda della maglia.

Le vittorie dell’Inter ci parlano di campioni, di gol pazzeschi, di partite perfette, di dominio col gioco e sul campo. Di calcio.

Domani non farà differenza, giochiamocela e vinciamo giocando. Vinciamo da Inter.

 

ndr: Inter Juve 1-1 è dell ottobre del 2002, quindi avviene nel torneo successivo al 5 maggio

27/04/2018 Categories: InterInDeep Libero pensiero
©dopolavorointer.com
Rate this Content 10 Votes
You must sign in to this site to post comments.



Seguici anche su

   


I Social ufficiali FC Inter

Inter TwetterInter FBInter YoutubeInter Instagram


 

 

desparentsautop.com

Consigli

per genitori al top!


desparentsautop.com/

 


 

Related Posts