Era un'inter operaia

by Haley

Ammetto di aver gradito lo sbotto di Stramaccioni nei confronti degli opinionisti che brulicano nei vari studi
televisivi della domenica. E' giusto dissuaderli dal prendersi eccessive confidenze e libertà, magari approfittando del fatto che lui fosse un novizio nel calcio vero, però allo stesso tempo sono rimasto sorpreso dall'eccessivo nervosismo mostrato nel rispondere: non è che avessero tutti i torti.
Sfido chiunque a dire di non aver pensato al catenaccio più ostentato dopo aver letto la formazione iniziale.
Schierare 4 terzini ed una punta sola in campo, nell'immaginario collettivo ha un significato ben preciso, ovvero prediligere maggiore solidità e copertura a scapito della qualità del gioco e della manovra offensiva.
Tuttavia la partita non è stata interpretata in modo difensivo, al contrario di quanto il modulo iniziale lasciava presagire. Pressing alto, possesso palla (anche se abbastanza sterile ed utile sopratutto per abbassare il ritmo piuttosto che per costruire gioco e offendere) e linea difensiva insolitamente alta, grazie all'apporto di Juan (vera nota positiva della serata) e della sua atleticità che gli permette di coprire maggior campo alla spalle, a differenza degli altri difensori in rosa.

Purtroppo il vero problema della prestazione di ieri sera è identificabile nella pochezza tecnica degli interpreti in campo. Poca qualità sulle fasce, mancanza di fosforo e geometrie a centrocampo, attacco poco pungente con milito abbandonato in attacco, senza il supporto della squadra e di Sneijder che si abbassava spesso per sopperire ai grossi problemi di costruzione in mezzo al campo. La qualità della manovra ne ha risentito parecchio, i tiri in si contano sulle dite delle mani ed il risultato è figlio di due fiammate estemporanee e di una grande prova difensiva dei due centrali piuttosto che da una prestazione convincente a livello di gioco.

Ebbene si, un Inter operaia a tutti gli effetti.

Stramaccioni ha avuto i suoi buoni motivi per accantonare il fragile rombo/albero di natale che regalava le fasce agli avversari e ci faceva subire le solite imbarcate alle quali siamo abituati da due anni a questa parte.
Ha fatto bene a preferire una maggiore copertura del campo contro una squadra in forma che lo sfrutta in tutta la sua ampiezza, ma al di là il risultato c'è ben poco da gioire.

Per il momento ci prendiamo i 3 punti, ma Stramaccioni ha il dovere di trovare qualcosa di diverso dallo schierare 4 terzini ed un unica punta per garantire un minimo di equilibrio.
Può andar bene proseguire su questo percorso, ma deve essere necessariamente arricchito dalla qualità
di Coutinho e Alvarez disciplinati al giusto sacrificio per non perdere questo piccolo barlume di equilibrio tattico.

Nonostante la rosa mal costruita sono sicuro che abbiamo tutte le carte per proporre qualcosa di meglio che possa conciliare risultati ed un gioco godibile e sono sicuro che non è questa l'Inter di Stramaccioni, che ha già dovuto rivedere molte delle sue convinzioni per tenersi aggrappato ad una panchina che potrebbe cominciare a scottare se non arrivassero risultati convincenti.
 

17/09/2012 Categories: Commenti post-partita
©dopolavorointer.com
Rate this Content 0 Votes
You must sign in to this site to post comments.
Comments are closed on this post.



Seguici anche su

   


I Social ufficiali FC Inter

Inter TwetterInter FBInter YoutubeInter Instagram


 

 

desparentsautop.com

Consigli

per genitori al top!


desparentsautop.com/

 


 

Related Posts