"Delusi" vs "Un po' meno delusi" 2-1

di AngelOne

La sfida tra due delle tante deluse del campionato (loro sono comunque un po' meno delusi di noi, dato che almeno si giocano il posto in Champions League, certo, erano partiti con sogni scudetto, questo sì...) ci ha visto finalmente vincitori contro una big, finalmente vincitori proprio contro la Roma che non sconfiggevamo da una vita, dal 2011.

Per nostra fortuna trattavasi di una Roma non proprio in formissima, ma, oh, non che noi fossimo 'sta gran squadra da combattimento. Però i segnali positivi di un derby che avremmo meritato di vincere (e continuo a credere che non vincere contro questo Milan osceno sia una gravissima pecca della stagione) si sono concretizzati questa sera, quando anche un po' di culo, finalmente, ci ha fatto ritrovare i 3 punti.

Ma non è tanto per i 3 punti che son soddisfatto, cioè anche (la rincorsa all'Europa League ormai è un miracolo), quanto per la convinzione di questa squadra, convinzione che non c'è e necessita proprio di partite come queste per esser costruita in vista della prossima stagione.

Il vantaggio di Hernanes, che conferma il suo periodo positivo, è il giusto premio al brasiliano che finalmente cerca più il tiro da fuori, cosa che gli ho visto fare onestamente poche volte da quando è all'Inter, colpa forse di forma fisica perennemente scadente e conseguente poca fiducia nei suoi mezzi.

La fortuna si vede subito poco dopo col palo colpito da Ibarbo (fino a qualche settimana il pallone sarebbe entrato senza alcun dubbio, magari pure con il tocco di un nostro difensore) ma viene supportata comunque da una squadra che inizia a rischiare soltanto quando cala la forma fisica nel secondo tempo e soprattutto quando esce Totti per Keita: il capitano romanista bloccava le azioni degli avversari lì davanti, davvero evanescenti con il numero 10 in campo.

Uno sciagurato Ranocchia impacchetta però poi un bellissimo passaggio per Pjanic che pesca Nainggolan che al volo fulmina Handanovic per l'1-1: imprecazioni miste a degli "oh, mai una partita che va bene fino in fondo" uditi in più o meno tutte le case abitate da tifosi nerazzurri.

Però stasera non gira come quasi tutte le altre sere di questo 2014/15: Mancini, sperando che Mazzarri non stesse vedendo la partita per evitargli un mancamento, finalmente cambia (sempre troppo tardi) e inserisce nell'ordine Kovacic per Brozovic, Shaqiri per Guarin e Podolski per Gnoukouri (altra partita positiva per il ragazzino), che vanno ad aggiungersi ad Hernanes, Palacio e Icardi. Una squadra iperoffensiva che sfiora l'idea del todos delanteros di divina memoria, col Mancio che sa benissimo che il punticino per il pareggio serviva praticamente a ben poco.

Neanche il tempo di formulare la frase "Ma il mister che fa? Tutti questi attaccanti, adesso vedrai che prendiamo il..." che Icardi sfrutta un'ottima imbucata di Podolski e il finale della frase è "GOOOOOOOL", ma a nostro favore.

2-1 all'88esimo, con gol da vero bomberone di Maurito, dopo che aveva sbagliato un paio di occasioni facendo sembrare la sua una serata-no.

C'è anche il tempo nel recupero per ammirare uno scatto di Podolski, scatto degno di uno dei suoi amici giocatori di bocce: servito perfettamente in profondità, si incarta su sé stesso prima di arrivare davanti a De Sanctis ed essere recuperato dai difensori della Roma.

Poco male, si può sorridere, l'arbitro fischia e i romanisti tornano a casa con zero punti in saccoccia.

Bello vedere come finalmente chi entra dalla panchina può cambiare le nostre sorti, anche se in piccolo, bello vedere un paio di recuperi niente male di Kovacic, finalmente grintoso, bello vedere Icardi giocare così, segnare così, bello vedere Gnoukouri fare le cose semplici ma efficaci, bello vedere i progressi di Palacio, bello vederci finalmente vincere contro una big, bello vedere il mister provare a vincere la partita con uomini d'attacco.

Per una sera scordiamoci la nostra delusione, tra l'altro ha pure perso il Milan: possiamo archiviarla come giornata positiva.

LE PAGELLINE

Handanovic 6

D'Ambrosio 6

Ranocchia 5

Vidic 6,5

Juan Jesus 6

Guarin 5,5

Gnoukouri 6

Brozovic 5

Hernanes 6,5

Palacio 6,5

Icardi 6,5

___________

Kovacic 6,5

Shaqiri 6

Podolski 6 (mezzo punto in meno per lo scatto comico nel finale)

26/04/2015 Categories: Libero pensiero Serie A
©dopolavorointer.com
Rate this Content 5 Votes
You must sign in to this site to post comments.
Comments are closed on this post.

Related Posts