Del pasticciaccio brutto e di altre esilaranti commedie

di La Mala

Non sono un’esperta di calcio, mi piace il rugby.

Ma mi sento in buona compagnia, visto che si dice lo stesso di te, MrT.

In questi giorni però sono molte le cose che mi sconcertano, mi chiedo se non sia lo stesso per te.

Stai per arrivare in Italia e molti ti stanno aspettando al varco, vogliono vedere come gestirai gli strascichi del pasticcio che si è verificato.

Tra questi ci sono anch’io. Perché è questo il momento più difficile. Ho apprezzato molto sia la tua decisione di ritirarti da una trattativa che non aveva alcun senso, come altri più autorevoli di me hanno già detto su queste pagine, sia il tuo comunicato ufficiale. Era molto tempo che non riuscivo ad essere orgogliosa dell’immagine che FC Inter dava di sè. Ricomincio ad esserlo grazie al tuo atteggiamento, nuovo e sorprendente. Ma sono anche convinta che fino ad ora agire in quel modo sia stato semplicemente...sensato. la parte difficile arriva ora MrT.

Perché in merito a quella faccenda i problemi che si sono creati (la cui soluzione è fondamentale) richiedono di essere risolti in modo brillante, ed è proprio in base a quello che farai che saprò se l’Inter avrà qualche speranza di sollevarsi o no dalla situazione nella quale versa ora.

L’acquisto di Vucinic

Una delle cose che mi hanno maggiormente e negativamente sorpreso, nei giorni successivi all’interruzione della trattativa, sono stati i toni dei titoli delle notizie di calciomercato: sembra quasi che ci si aspetti che al tuo arrivo, tu riprenda la trattativa, quasi scusandoti per aver commesso una gaffe interrompendola.

Ora, con tutto il rispetto per il giocatore, vorrei tanto che considerassi alcuni elementi oggettivi:

  • la trattativa è stata interrotta perché non stava in piedi dal punto di vista tecnico ed economico. Riprenderla ora vorrebbe dire smentire le valutazioni, espresse ufficialmente nel comunicato ufficiale che è stato pubblicato da FC Inter per annunciare l’interruzione.
  • Se vogliamo fare un po’ di benchmarking, vediamo che l’Europa trabocca di giocatori nelle condizioni di Vucinic (31 enne, non rivendibile, in condizioni fisiche non ottimali), ma che vengono acquistati con accordi molto meno suicidi (vedi Essien).
  • L’aver interrotto una trattativa suicida simile a quelle che per anni hanno visto l’Inter protagonista è un messaggio forte per i dirigenti di FC Inter, per tifosi e anche per le altre società di calcio, che sarebbe bene che non venisse smentito. È importante MrT, perché negli ultimi anni i dirigenti hanno gestito il mercato scegliendo sempre la via più facile (vendere a poco e acquistare a tanto), i tifosi hanno visto partire giocatori validi e arrivare giocatori vecchi e invendibili, le altre Società, vedendo una debolezza nelle capacità della nostra dirigenza hanno sempre alzato i prezzi. Hai scelto di comunicare a tutti che l’aria è cambiata, ma se riprendi le trattative e tutto finirà a tarallucci e vino (Italian Style) non potrai che registrare un grosso danno d’immagine per te personalmente e per la Società.
  • Io non sono per nulla convinta che la trattativa sia stata interrotta perché c’è stata una protesta da parte dei tifosi. Sono convinta che le motivazioni siano piuttosto da attribuirsi a una valutazione oggettiva dei vantaggi  (nessuno) e degli svantaggi (tutti) dell’accordo che i nostri dirigenti avevano raggiunto. Ma lascia che ti dica che dal punto di vista dei tifosi, trattare con quella squadra (il suo nome meno entra qui meglio è) è qualcosa che non viene digerito. Mai. Volendo (e io non voglio) lasciare da parte  da parte per un attimo la storia di calciopoli, rimanendo nell’ambito delle trattative di calciomercato, fatti raccontare come quella squadra ha riacquistato Fabio Cannavaro dall’Inter. È una case history illuminante.

Il recupero di Guarin

Non sarà il giocatore migliore del mondo, ma è sicuramente uno dei migliori all’Inter.

È stato messo sul mercato da mesi per due motivi:

  1. Ha chiesto il rinnovo con aumento
  2. È uno dei pochi giocatori vendibili

Sul terzo motivo, cioè che la sua cessione sia stata avallata da Mazzarri, vorrei rimandare le mie considerazioni a dopo.

Per il momento vorrei soffermarmi sulla situazione attuale di Guarin riassumendola così:

  • Gli è stato promesso il rinnovo e poi gli è stato negato
  • La trattativa è stata resa pubblica e questo gli ha inimicato i tifosi
  • Gli è stato negato il trasferimento dopo che aveva raggiunto l’accordo, creandogli un danno
  • Ora si cerca affannosamente di svenderlo al primo che capita

Vediamo quale è stato invece il suo atteggiamento:

  • Il 23 dicembre, già sul mercato e con il rinnovo negato lui ha dichiarato di star bene e di voler rimanere all’Inter e che sarebbe andato via solo se fosse stata la Società a volerlo vendere
  • Intanto che gli si negava il rinnovo, in campo ha giocato sempre con la motivazione al massimo, che avesse o meno, come dici tu, “il cuore vicino all’Inter”, meritandosi anche i tuoi complimenti.
  • A Genova (e ora sappiamo che in quel momento Guarin era convinto che sarebbe andato alla....da quelli, alla pari o più o meno per Vucinic, lo scrivo ma non riesco ancora a credere che possa anche sole essere stato pensato) è entrato con la grinta di chi vuole risolvere la partita anche da solo. Ora, io non so se tu ne sia al corrente, ma se ci sono momenti in cui un giocatore in campo non rischia, non entra nelle azioni, insomma, come si dice “non ci mette il piede” sono proprio le occasioni in cui gli viene negato il rinnovo o quando è in procinto di trasferirsi, nel primo caso per ritorsione, nel secondo perché un eventuale infortunio comprometterebbe il trasferimento. Non sto a discutere l’ovvietà, cioè il fatto che questi siano comportamenti estremamente scorretti e poco professionali, purtroppo però è comune osservarli. Mi interessa di più evidenziate come a Genova, su un campo in condizioni tali da rendere l’infortunio estremamente probabile, Guarin non si sia risparmiato, anzi abbia espresso anche disappunto per non essere stato messo in campo dal primo minuto.
  • Durante il pasticciaccio brutto, ma soprattutto dopo, non c’è stata una volta, anche solo una, in cui Guarin abbia espresso pubblicamente una sua valutazione negativa sulla faccenda. Se lo ha fatto in Società lo considero assolutamente legittimo.
  • Gli sono stati concessi due giorni di permesso, lui invece è tornato ad allenarsi, dimostrando una serietà e una professionalità che vorrei vedere e non vedo in molti altri giocatori all’Inter.
  • Lui, che viene considerato aggressivo, umorale, nervoso, non sta rispondendo (e di ragioni per farlo ne avrebbe da vendere) alla gogna mediatica a cui per colpa non certo sua viene sottoposto in queste ore. Mi riferisco ad hashtag con toni tipo #quellamerdadiguarin e ad articoli vari in cui si dice che i tifosi non lo perdoneranno e non dimenticheranno (perdonare e dimenticare cosa? Il fatto che gli abbiamo creato un danno non indifferente?)

 

Sei sicuro MrT che la soluzione migliore sia liberarsi di una simile risorsa?

Non sarà invece solo la soluzione meno faticosa, la strada più facile che i nostri dirigenti, si sa, amano sempre prendere?

Perdonami se cito due detti italiani ma vendere Guarin sarebbe “nascondere la polvere sotto il tappeto” e “gettare il bambino con l’acqua sporca”.

In sostanza, vendendolo, riusciamo anche a trasformarlo in un comodo capro espiatorio che stornerebbe l’attenzione dalle responsabilità reali che altri hanno in questa faccenda. Poco importa se poi, nella ricerca affannosa di un compratore che ci tolga dalle spine di una situazione scomoda, lo venderemo a un prezzo inferiore al suo valore, creando l’ennesimo danno economico alla Società e privandoci di uno dei pochi giocatori di valore che abbiamo.

Lo so che gestire diversamente la questione è complesso, ma non è impossibile:

Rinnovo

in ambito non calcistico conosco molto da vicino le aziende e so che nella gestione del personale anche in epoche di crisi come questa (generale o di FC Inter non fa differenza) si cerca sempre e comunque di trattenere le risorse di valore.

Il tetto ingaggi non deve essere aggirato, ma mi è sembrata una cosa molto buona sentir parlare di Budget complessivo da rispettare, non di tetto per il singolo ingaggio.

Un budget complessivo ti permette di compensare le risorse che vuoi trattenere, il tetto ingaggi no. Certo, bisogna tener conto del peso di ingaggi concordati in passato ora non più sostenibili, ma la soluzione sta nel non rinnovare a queste risorse, non nel negare il rinnovo a un giocatore fra i migliori, che sarebbe meglio trattenere.

 Comunicazione

Sei un asso nella comunicazione, è il tuo mestiere. Trova il coraggio di sostenere il giocatore, di aiutarlo (e se lo merita, non ha infierito e non infierisce contro la Società per difendersi, quando sarebbe facile farlo). Non lasciarlo solo in pasto ai tifosi, non è questo che lui ti ha dato in campo e fuori. Sii giusto con lui, sta pagando colpe di altri, non puoi lasciare che continui così.

 Rimotivazione

Invece di dire che Guarin ha il cuore lontano dall’Inter perché voleva il rinnovo, potresti concederglielo, spiegando a tutti perchè se lo merita. Puoi renderlo  un esempio per la squadra: il rinnovo lo merita solo chi dà il massimo in campo. E questo vale anche per la Società: valuta le prestazioni, il messaggio deve essere lo stesso, resta solo chi dimostra capacità. Se lo farai ti metterai le mani nei capelli MrT, ma prima o poi (meglio prima) il problema lo dovrai affrontare se vuoi togliere l’Inter dalla situazione attuale. I fatti recenti li hai sotto gli occhi, per quelli passati chiedi in giro, sono talmente tanti che ti stancherai di ascoltarli.

 

Se invece la situazione è compromessa al punto  tale da non poterlo trattenere, sia per lui che per la nostra immagine, non venderlo a prezzi di saldo.  Ci copriremmo di ridicolo, svaluteremmo il giocatore e ci rimetteremmo economicamente.

Mazzarri

Non so se sia vero quello che si legge in giro, quindi faccio fatica a parlare del fatto che sembra che Guarin fosse stato messo sul mercato perché l’allenatore lo colloca difficilmente.

Poniamo, solo perché questo mi dà agio di introdurre alcune considerazioni, che ciò sia vero.

Premesso che io ho sempre pensato che un buon allenatore debba essere in grado di far esprimere al meglio la rosa che ha a disposizione, mi sembra di aver letto che la tua intenzione (strategica peraltro) sia di rifondare l’Inter sulla  base di giocatori giovani ma di talento.

 

Di conseguenza mi sarei aspettata che gente come Guarin o Kovacic venisse valorizzata.

Probabilmente è perchè non capisco nulla di calcio, ma come si colloca lo scambio Guarin Vucinic in questo tipo di rifondazione?

E come mai l’unico all’Inter a spendere parole di motivazione nei confronti di Kovacic, giovane e di talento, che dovrebbe di conseguenza essere uno degli emblemi della nuova Inter è solo proprio il tanto vituperato (e col cuore lontano dall’Inter) Guarin?

In una gestione strategica di una rifondazione, ha senso, per recuperare una stagione che ormai è compromessa e che tu stesso consideri non ancora espressione della nuova Inter, derogare dagli obiettivi strategici che tu stesso ti sei dato, liberarsi di giocatori che rispecchiano il profilo che serve a rifondare, per uniformarsi alle esigenze estemporanee (e valide solo per una stagione ormai persa) dell’allenatore?

Vorrei tanto che la tua prossima calata in questi lidi portasse le risposte alle mie domande, non ti nascondo che, personalmente, attendo con ansia che tu agisca, sperando di vedere davvero, in te, il cambiamento di gestione che ho auspicato e che attendo da tempo.

Se ciò non avverrà, poco male. Tornerò a disquisire solo di rugby, in cui esistono altri Guarin che mi danno grandi soddisfazioni.

Se FC Inter può permettersi di perdere un giocatore come Guarin, figuriamoci se non può permettersi di perdere una tifosa altrettanto anarchica, umorale e poco collocabile come la sottoscritta.

Ci vediamo domani MrT.

La Mala

25/01/2014 Categories: Libero pensiero
©dopolavorointer.com
Rate this Content 0 Votes
You must sign in to this site to post comments.
Comments are closed on this post.



Seguici anche su

   


I Social ufficiali FC Inter

Inter TwetterInter FBInter YoutubeInter Instagram


 

 

desparentsautop.com

Consigli

per genitori al top!


desparentsautop.com/

 


 

Related Posts