3 flash post Inter-Napoli 2-0 e le Pagellonze

di AngelOne

1) Davvero difficile stasera trovare difetti alla nostra partita: agevolati sicuramente dal gol immediato di Icardi (partito leggermente in fuorigioco ma per nostra fortuna il guardalinee ha tenuto bassa la bandierina come si dovrebbe fare nel dubbio), ci siamo chiusi bene, abbiamo difeso in maniera efficace gli spazi e aspettato il Napoli per colpirlo poi dove più andava in sofferenza, in zona centrale e sulla destra dove la catena Strnic-Insigne ha funzionato a intermittenza. Dagli uomini scelti poteva sembrare un 433 ma il Mancio ci schiera con un 4231 dove Jovetic gioca dietro Icardi e Brozovic fa il pendolo a destra, all'opposto di Perisic: il modulo stasera funziona bene, Sarri concede all'Inter di giocare come vorrebbe e come forse meglio riesce. E con l'intensità e la voglia messa stasera la somma di questi addendi è molto positiva. Gli azzurri soprattutto in queste partite soffrono l'assenza dell'uomo chiave Higuain, infatti in difesa Murillo e soprattutto Miranda contengono bene gli attacchi dei napoletani e come "contorno" tutti gli altri fanno una partita molto molto intelligente. Una partita in netta crescita rispetto a quella di Frosinone.

2) E proprio questa incostanza insita nella nostra squadra mi lascia convinto sull'impossibilità di arrivare terzi e sull'inutilità di rimpiangere i tonfi casalinghi tipo quelli col Torino: è una squadra che dopo un girone di andata regolare è crollata tornando ad alternare ottime prestazioni (e vittorie) a pareggi e sconfitte da incazzatura vera. Quel che importa è essere tornati a vincere contro una grande (non accadeva in A da più di un girone, Inter-Roma 1-0 con gol di Medel) e aver preso altri punti per cercare di consolidare il quarto posto in attesa della partita della Fiorentina. Altro importante dato statistico: siamo "già" a 61 punti in campionato, come non accadeva da cinque anni.

3) Sulle prestazioni individuali: difficile trovare oggi un giocatore sotto il 6,5 di voto, sono stati davvero tutti attenti, in palla e sul pezzo. Migliore in campo Icardi, con un bellissimo gol e un altrettanto apprezzabile assist su un'azione partita da una gran cosa di Jovetic: l'ex City ha giocato ancora quasi da fermo ma stasera l'ha fatto molto bene. E quando si decide a giocare così può diventare sempre un valore aggiunto. Buonissima anche la prestazione di Medel, come quella di Kondogbia, uscito alla distanza. Brozovic ha corso tanto, a volte è stato irritante ma ha messo un gol da centrocampista di inserimento vero. Insomma, per una sera elogi per tutti.

Le Pagellonze

di JonBonJovi

Handanovic: Trascorre un secondo tempo inaspettatamente tranquillo, dato che l’unica insidia è un tiro al volo di Callejon. Nella prima frazione si oppone ad un tiro velenoso di Hamsik e ad un siluro di Allan. Da rivedere un’uscita mal calibrata su Callejon, comunque anticipato di mano. Voto 6,5

D’Ambrosio: Insigne è il più vivace del Napoli, tuttavia combina decisamente poco sulla fascia ben presidiata da Danilo. Mertens gli procura qualche fastidio in più. Voto 6,5

Miranda: Anticipa, contrasta, chiude ogni varco. Parziale riscatto dopo la disastrosa espulsione rimediata col Torino e costata di fatto la sconfitta interna. Voto 7

Murillo: Provvidenziale la sua chiusura su Hamsik. Gabbiadini non riesce mai ad impensierirlo. Voto 7

Nagatomo: Diligente e attento su Callejon, che neutralizza senza particolari difficoltà. Voto 6,5

Medel: Il lancio per Icardi, in lievissimo offside, impreziosisce una partita positiva. Voto 7

Kondogbia: Sostituito in quanto già ammonito, il francese si prende gli applausi di San Siro dopo l’ennesima prova di sostanza contro una big. Da una sua percussione centrale trae origine la manovra che porta Perisic a sfiorare il 2-0 su cross di Brozovic. Voto 6,5

Brozovic: Il suo settimo centro stagionale è il sigillo che chiude il match col Napoli. Tanta corsa ma anche qualità. E se fosse preferibile non cederlo? Voto 7,5

Perisic: Assicura spinta costante sulla fascia, prezioso per gli equilibri tattici della squadra. Voto 6,5

Jovetic: Koulibaly gli nega la gioia del 3-0. I lampi di classe del montenegrino acuiscono il rimpianto per ciò che avrebbe potuto essere (e che purtroppo non è stato). Voto 6,5

Icardi: Gol, assist, sponde mai banali e la netta sensazione che abbia margini di miglioramento inesplorati. Voto 8

 

Sostituti

Biabiany: Non brilla affatto e si limita a coadiuvare D’Ambrosio per frenare Mertens e Ghoulam. Voto 6

Felipe Melo: Pochi minuti a sua disposizione. S.v.

Palacio: Vedi Felipe Melo. S.v.

 

Allenatore

Mancini: Vittoria netta, sofferta il giusto. Spero che abbia recuperato la necessaria lucidità per chiudere la stagione in modo soddisfacente. Voto 7,5

 

16/04/2016 Categories: Commenti post-partita Le pagellonze
©dopolavorointer.com
Rate this Content 12 Votes
You must sign in to this site to post comments.
Comments are closed on this post.



Seguici anche su

   


I Social ufficiali FC Inter

Inter TwetterInter FBInter YoutubeInter Instagram


 

 

desparentsautop.com

Consigli

per genitori al top!


desparentsautop.com/

 


 

Related Posts